Click sul Percorso che vuoi vedere su Google Earth, quindi Apri
Attenzione, occorre Google-Earth (Scaricalo da Qui)
presidente@atleticavaleria.it

Chiudi Finestra

Percorso Descrizione Lunghezza/Difficoltà/Tempo  Terreno Scheda Tecnica 
Click per Scaricare il Percorso di Google earth10) Giro piccolo delle Garitte (Minolla) Si parte dal bivio pedemontana/Uta, loc. Minolla, si segue il lungo rettilineo in asfalto, direzione S.Lucia, prima a DX, poi a sx quaindi dopo il cancello in ferro a dx, salita (non dolcissima), di circa 1 km sterrato, verso la garitta, con finale (150), mt impegnatico, terreno sconnesso. Da li in poi lunga discesa, graduale, con frequenti pietraie (occhio alle caviglie, meglio rallentare e non farsi prendere dalla foga). Poi si prosegue fino alla seconda garitta, dopo prima a sx, bel saliscendi, fino all'incrocio che porta al Ristorante Monte Arcosu, subito a sx, e abbiamo chiuso il giro di 10,750 mt. 10,750 / 7/10 / 50-60 minuti asfalto/sterrato Molto allenanante, si respira bene, qualche saliscendi, lunga salita di circa 800 mt, impegnativa, ma nulla di particolare. Terreno misto, prima asfalto, poi sterrato, quindi ghiaino, poi ancora sterrato, pietraia, in inverno possibile presenza di pozze d'acqua, in estate a tratti polveroso, assenza assoluta di auto, ci si può far seguire da amico in bike, brevi salite dolci, si alternano a brevi discese, contesto assolutamente ottimo, presenza di macchia mediterranea (Domenica e Giov. occhio ai cacciatori), meglio essere sempre in gruppo, o almeno in due/tre, qualche cane capita sempre.
Click per Scaricare il Percorso di Google earth9) Decimo, Canadesi, Assemini, Decimo Campo di Via delle Aie, via giardini, attraversare SS 130, rettilineo in salita per 2 km, poi subito a dx, per quasi 2 km e ancora a dx. Dopo ponte tenere la sx, sempre dritti fino a incontrare sterrato de La Serra Fiorita, attraversare al semaforo, subito a dx nei giardini e poi sempre dritti, percorrere sterrato (1,5 km, che costeggia la SS 130), campo Via delle Aie. 10400 mt / 2/5 / 55 asfalto Percorso utile perchè ci sono 6 km misurati (ogni 500 mt), da fare in senso orario in caso di maetrale, altrimenti al contrario. Occhio ai primi due km segnati (subito dopo SS 130), perchè sono in salita. Unica vera difficoltà attraversare la SS 130 (sempre senza alcuna fretta). Ottimo per lavori sui 500, 1000, 1500, 2000 e 3000.
Click per Scaricare il Percorso di Google earth8) Decimo, Comunità, Assemini, Decimo Campo Via delle Aie, Forestale, Comunità, C.so America, sterrato SS 130, Campo. 8000 mt / 1/5 / 40 min asfalto altro circuito urbano, con piccolo tratto extraurbano, e ultimo 1500 sterrato. In giornata di maestrale preferibile effettuare percorso in senso antiorario (causa rettilineo della comunità molto esposta), inoltre, ci sono due cavalcavia, ma per il resto nessuna difficoltà. Ottimo per scarico
Click per Scaricare il Percorso di Google earth7) Giro dentro Decimomannu Giro intorno a Decimo, ottimo per scaricare, riparato da tutti i venti, si parte dal Campo, si va verso la nuova zona (c/o Distributore Agip), quindi zona s.Giacomo, Stazione FS, piazza S.Greca, si arriva fino a Via S.Sperate, qundi via Firenza, Via Milano e torna verso il campo, per un totale di circa 7,400 km. 7360 / 1/5 / 40 min. sterrato 100% giro piatto assenza totale di salite, discesa, cavalcavia ecc. Tratto completamente protetto dai venti, da effettuare per recupero o rigenerante
Click per Scaricare il Percorso di Google earth6) S.Lucia - WWF (corto) Da S.Lucia, subito a destra, dopo la casetta della forestale (3,6 km), superare avvistamento cervi, sempre dritto, dopo ponte, fino alla fonte "Sa Mitza", prima del salitone di tutti i santi. 6000 / 3/5 / A=35 R=28 sterrato Percorso all'interno dell'oasi del wwf, ottimo sterrato (dopo 1,5 km di asfalto), andata tutta in salita, con piccoli strappi, dopo 3° km, strada chusa al traffico, molto allenante, percorso immerso nel verde (lecci, querce, mirto, corbezzoli), bello sopratutto d'inverno quando si sente l'acqua scorrere nel fiume che costeggia la strada. Tra le altre cosa, la mattina presto, d'inverno, è frequente l'avvistamento del tipico cervo sardo.
Click per Scaricare il Percorso di Google earth5) Giro grande delle Garitte Parcheggiare dopo bivio Uta/Pedemontana, circa 200 mt a sx. Rettilineo (seguire lo sterrato principale), arriva poco prima S.Lucia, ritorno verso garitte, dopo garitta, andare dritto, poi a sx e quindi tenere sempre la dx. 13200 / 3/5 / 65-70 min sterrato e pietroso Percorso saliscendi, sterrato ricco di sassi,(c'è da superare anche il letto di un fiume) ottimo, possibilità di pozzanghere, molto allenante, in caso di maestrale, meglio eseguire giro in senso orario (prima il rettilineo). Percorso veramente interessante piccoli strappi a cui seguono leggere discese, che danno modo di recuperare.
Click per Scaricare il Percorso di Google earth4) Decimo-Assemini-Decimo giro da 13,600 Decimo, Via delle Aie, Forestale, Via Asproni, Via Carmine, C.so America, Sterrato, parallela SS 130, campo Aie. 13600 mt / 1/5 / 65-70 min. asfalto 100% piatto percorso cittadino (in parte anche periferico), da fare in poco più di un'ora, (nella strada della comunità ci sono circa 4 km segnati ogni 500 mt), tutto sommato un giro diverso e poco noioso privo di salite (solo un cavalcavia). In giornate di maestrale è preferibile farlo in senso antiorario.
Click per Scaricare il Percorso di Google earth3) S.Lucia -> Fenebas Da S.lucia, tenere la sx, arrivati al bivio per miniera di S.Leone, tenere la dx, si arriva alla caserma della forestale (km, 8 circa), si supera la diga, e si sale verso Fenebas. 13,100 km / 3/5 / A=70 R=60 sterrato buono, 100% Tempo Medio, stimato, andata circa 65-70 minuti, ritorno 55-60 minuti. Il percorso costeggia il fiume, molto particolare, sopratutto nei mesi piovosi dove i profumi e lo scorrere dell'acqua sono un contesto fantastico. Immerso nel verde della macchia tipica mediterranea. Nei mesi asciutti evitare di andarci di domenica per troppa polvere sollevata dalle auto, meglio in settimana o al sabato. Si consiglia l'uso di scarpe protettive (A3)
Click per Scaricare il Percorso di Google earth2) Dalla fonte Sa Mitza fino a tutto WWF Tratto che porta dalla fonte Sa Mitza fino all'arrivo al WWF (dove si possono vedere i cervi). Il tratto inizia con una salita di circa 450 mt molto dura (pare si vedano tutti i santi schierati) , sterrato ottimo, morbido, in prossimità dell'arrivo ci sono due tornanti niente male.... Paesagio ottimo, bellissimo, si spinge fino ai piedi dei sentieri che portano a Monte Lattias, o in alternativa (scollinando) in località Monte Lattias (altro percorso). 4,3 km / 4/5 / A=20 (A); (R) = 15 Sterrato buono 100% Percorso impegnativo, andata tutta in salita, sterrato buono anche in inverno. Muscolarmente molto impegnativo, scalata vera e propria, allenante anche per la mente. Attenzione al ritorno, discesa molto ripida, possibili problemi per la schiena, si consiglia vivamente l'uso di scarpe pesanti e protettive (minimo A3).
Click per Scaricare il Percorso di Google earth1) Sterrato-Sterrato Pista, sx verso Assemini, sempre dritti, all'incrocio grande subito a dx, prima della Chiesa a dx, sterrato dritti, Campo. 4,8 Km. / 0-5 / 30 min. Sterrato 90%, Asfalto 10% Giro tranquillo su sterrato, riparato dal vento, ottimo per corsetta di scarico. Nessuna nota di rilevo.
Chiudi Finestra